E’ morto il boss Gerlando Alberti, capo del clan palermitano di Porta Nuova

84 anni, Alberti stava scontando la pena ai domiciliari per motivi di salute. Soprannominato U Paccarè, era tra i maggiori esponenti del traffico di droga controllato da Cosa Nostra. Nei primi anni ’80 riusci a sfuggire a un tentativo di omicidio all’interno del carcere dell’Ucciardone. Era inoltre lo zio di Gerlando Alberti junior, uno degli assassini di Graziella Campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*