Il progetto del Ponte sullo Stretto torna in soffitta

Il Cipe, in seguito alle direttive del decreto Salva Italia varato dal governo Monti e ratificato dal Parlamento, ha infatti revocato le somme statali previste per la costruzione della mega infrastruttura, un miliardo e 624 milioni di euro, assegnati nel 2009 ma mai stanziati. Contrariate le reazioni del sindaco Giuseppe Buzzanca e del governatore siciliano Raffaele Lombardo, soddisfazione invece è stata espressa dal Partito Democratico, che ha anche chiesto lo scioglimento della Stretto di Messina spa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*