Continua lo sciopero degli autotrasportatori che ha bloccato la arterie principali di tutta la Sicilia

Forti i disagi causati dalla mobilitazione, organizzata dal Movimento dei Forconi e dagli autotrasportatori dell’Aias, che arrivati al terzo giorno di protesta hanno mandato in tilt diverse città siciliane tra cui Palermo, Catania, Messina e Trapani. Diversi i distributori di benzina chiusi per la mancanza di carburante e anche nei supermercati le scorte alimentari stanno terminando. ‘La protesta – come afferma il leader del Movimento dei Forconi Martino Morsello – nasce perchè siamo stufi e stanchi, chiediamo al governo la defiscalizzazione dei carburanti e l’applicazione dell’articolo 37 dello statuto siciliano per trattenere nell’Isola le imposte sulle imprese’. Presidi anche ai caselli autostradali di Tremestieri e Villafranca.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*