I carabinieri sequestrano a Monreale 400 tra fucili e mitragliatori

L’intero arsenale è di proprietà dell’ex comandante dei vigili di Palermo e attuale dirigente del servizio Circoscrizioni, Maurizio Pedicone che insieme ad altre tre persone sparava in aperta campagna per esercitarsi. I carabinieri hanno anche trovato un laboratorio dove venivano modificate le armi. Adesso Pedicone e gli altri tre uomini sono stati arrestati con l’accusa di porto e detenzione illegale di armi da guerra. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Laura Vaccaro e dal procuratore aggiunto Maurizio Scalia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*