Giuseppe Buzzanca per il momento può continuare a mantenere il doppio incarico di sindaco e deputato regionale

Con 5 voti favorevoli, 4 contrari e un astenuto, infatti, la Commissione verifica poteri dell’Ars ha respinto il ricorso presentato da Antonio D’Aquino sull’incompatibilità del doppio ruolo, come sentenziato dalla Corte Costituzionale. Occorrevano infatti 6 voti a favore, la maggioranza assoluta. Accolta quindi la linea difensiva di Buzzanca, il quale chiedeva alla Commissione di aspettare e rimettersi alla decisione sul caso da parte del Tribunale di Palermo, attesa per marzo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*