‘Tracciare una strategia di progetti e di mobilitazione congiunta per rimettere al centro dell’agenda politica del Governo il ruolo delle Ferrovie in Sicilia’

Questo il monito dei rappresentanti sindacali della Cisl in merito alla situazione degli 85 dipendenti licenziati della Servirail che ormai da settimane continuano a protestare per la loro condizione lavorativa. Prosegue anche la raccolta firme tra Messina, Torino e Milano, per il ripristino dei servizi notturni nei treni e per il reintegro dei lavoratori che in tutta Italia sono oltre 800. ‘E’ necessario – ribatte il sindacato – realizzare un fronte comune per il rilancio delle infrastrutture e concretizzare risorse, progetti e investimenti’.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*