Arrestato il presunto complice del capogruppo Pdl al consiglio comunale di Giardini Naxos nell’ambito dell’inchiesta sulle tangenti per i lavori al cimitero

A finire in manette Camillo Brancato, 35 anni, affiliato del clan catanese Mussi di Ficurinnia. Secondo le indagini, Brancato avrebbe fatto pressioni con intimidazioni di stampo mafioso al costruttore che stava eseguendo lavori al cimitero di Giardini per consegnare una tangente a Salvatore Sterrantino, capogruppo del Pdl al consiglio comunale della cittadina jonica. Sterrantino è stato arrestato una settimana fa colto in flagrante mentre stava intascando proprio la tangente, della somma di duemila euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*