L’Assemblea Regionale Siciliana respinge la richiesta di ineleggibilità del deputato del Pid Santo Catalano

Con un voto a scrutinio segreto, 38 contrari e 35 favorevoli, l’Ars si è quindi pronunciata a sorpresa in maniera sulla richiesta di decadenza di Catalano, ex esponente milazzese dell’Mpa, passato qualche mese fa nel gruppo Popolari Italia Domani. Nei giorni scorsi, infatti, la prima sezione civile del tribunale di Palermo aveva sancito l’ineleggibilità di Catalano, per una condannata definitiva per abusivismo edilizio e abuso d’ufficio in concorso. Non sono mancate le polemiche per l’esito della votazione, con Pd e Udc fortemente critici. Da registrare inoltre la dura presa di posizione di Mauro La Mantia, presidente regionale di Giovane Italia, il movimento giovanile del Pdl, che ha affermato di non sentirsi più rappresentato dai deputati del Popolo della Libertà che hanno votato contro la decadenza di Catalano.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*