Il pentito Francesco Marino Mannoia torna a vivere in Italia

16 giugno 2011

60 anni, soprannominato ‘il chimico’, esperto raffinatore di eroina alle dipendenze prima di Stefano Bontade e successivamente dei corleonesi guidati da Totò Riina, cominciò a collaborare con la giustizia grazie al giudice Giovanni Falcone. Condannato a 17 anni al maxiprocesso di Palermo, ha scontato la pena negli Stati Uniti protetto dall’FBI. Adesso è tornato in Italia e, nonostante sia ufficialmente un uomo libero, è sotto la tutela del Servizio centrale di protezione in una località segreta.