Messa in liquidazione dell’ATM

20 aprile 2011

La delibera, approvata dalla giunta, è stata sottoposta all’esame del consiglio comunale. Il sindaco, Giuseppe Buzzanca, ha affermato: ” Si tratta di una scelta volta a cancellare anni di inerzia, per garantire ai cittadini servizi adeguati e prospettive certe per i lavoratori laboriosi mortificati dai comportamenti di pochi.” Quattro i punti del piano di riorganizzazione complessiva dei servizi di mobilità urbana:1) Scioglimento e liquidazione dell’azienda. 2) Accordo con le organizzazioni sindacali per garantire la continuità occupazionale del personale dell’atm. 3) Definizione dell’articolazione dei servizi di mobilità urbana. 4) Decorrenza dei termini per l’individuazione del nuovo soggetto giuridico preposto al trasporto pubblico.