La UILTRASPORTI, preoccupata per il rischio di incolumintà di 450 dipendenti del Consorzio Autostrade, chiede un incontro con Prefetto, assessore regionale alle Infrastrutture e Anas

18 aprile 2011

‘I pochi dirigenti rimasti in servizio – afferma il gruppo del sindacato – non riescono a dare direttive strategiche al personale, probabilmente perché l’ incertezza sul futuro del Consorzio non rende possibile impartire linee guida attuabili nel breve e medio periodo’. Il sindacato si aspetta, quindi, dall’incontro con le istituzioni maggiori garanzie e qualità del lavoro.