Esplode il caso dei rifiuti campani conferiti senza controlli né autorizzazioni nella discarica di Mazzarrà Sant’Andrea

12 aprile 2011

La spinosa questione è stata sollevata dal settimanale Centonove e successivamente, a livello istituzionale, dal sindaco di Terme Vigliatore Bartolo Cipriano. Da inizio anno, infatti, tonnellate di rifiuti provenienti dalla Campania, circa 20mila, vengono conferite nell’unica discarica della provincia, già alle prese con l’emergenza locale, grazie a un accordo privato fra tre società. L’assessore provinciale all’Ambiente Carmelo Torre ha chiesto urgenti chiarimenti al governatore Lombardo, tra l’altro commissario straordinario per l’emergenza rifiuti in Sicilia, e all’assessore regionale all’Energia Giosuè Marino, affermando di essere venuto a conoscenza della notizia soltanto tramite la stampa. Tuttavia anche Marino ha dichiarato di essere all’oscuro della vicenda e ha disposto un’immediata ispezione.