La Cgil esprime le sue perplessità di fronte alle proposte sul futuro dell’Atm nell’ambito del secondo incontro del laboratorio per Messina

5 aprile 2011

Tre le questioni più importanti per il sindacato: il trasferimento di tutti i debiti dell’Atm sulle casse comunali, l’avvio del processo di liquidazione dell’Azienda Trasporti e la mancanza di un piano concreto per la costituzione di una nuova società. Positivo l’avvio del confronto, ha osservato il segretario, Lillo Oceano, ma il futuro dei lavoratori e del servizio pubblico di trasporto è ancora incerto, occorre enrare nei dettagli.