‘Favorire gli investimenti nel territorio messinese potrebbe rimettere in moto l’industria della zona’

Lo affermano il segretario generale della Cisl di Messina Tonino Genovese e Antonino Alibrandi, segretario provinciale della Fim Cisl di Messina, commentando i risultati del referendum dei dipendenti Fiat di Mirafiori. ‘Messina non è Torino. Ma l’accordo per Mirafiori potrebbe avere ricadute positive anche per i lavoratori metalmeccanici delle aziende della nostra provincia’ continuano Genovese e Alibrandi, i quali ricordano l’esempio delle acciaierie di Giammoro, dove i lavoratori effettuano regolarmente i turni settimanali, come previsto dal contratto e si dichiarano ‘pronti a sostenere la proposta di derogare temporaneamente ai contratti di lavoro nazionale a fronte di mille nuovi posti di lavoro nel territorio messinese’

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*