Le reazioni in seguito alla condanna a sette anni di reclusione dell’ex governatore della Sicilia Totò Cuffaro per favoreggiamento aggravato di Cosa Nostra e violazione di segreto istruttorio/1

24 gennaio 2011

‘Cuffaro ha mantenuto un contegno dignitoso, afferma il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, accettando la via del carcere’. ‘Si è difeso al processo, dichiara il giudice della Corte di Cassazione Antonio Esposito, accettando il verdetto emesso dai magistrati. Una lezione per tutti, conclude Esposito, in tempi così burrascosi intorno alla giustizia’.