Ritrovato un terzo cadavere nei torrenti di Mazzarà Sant’Andrea

I primi due corpi sono stati scoperti la settimana scorsa durante le indagini condotte dalla Procura Distrettuale antimafia con l’ausilio dei vigili del fuoco. La vallata di Mazzarà sarebbe stata, infatti, negli anni 90′, lo scenario di diverse faide scoppiate tra le cosche del compresorio barcellonese. Intanti gli agenti del Ris hanno disposto gli esami del Dna per attribuire l’identità della vittima rinvenuta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*