Emesso un mandato di cattura per truffa e appropriazione indebita nei confronti del bancario di Capo d’Orlando scomparso dallo scorso febbraio

9 giugno 2010

Lo ha disposto il gip del tribunale di Patti, Maria Pina Scolaro, che ha accolto la richiesta del pubblico ministero Alessandro Lia. Fabrizio Ingemi, 39 anni, bancario dipendente della Carige di Capo d’Orlando, ha fatto perdere le proprie tracce da febbraio. In seguito alle indagini, si è scoperto che Ingemi sarebbe il responsabile di un ammanco di oltre un milione di euro della filiale presso la quale lavorava.