Lombardo: «Non escludo di aver incontrato nomi di Cosanostra»

19 maggio 2010

«Non escludo che da me siano venuti esponenti di Cosa nostra. Sicuramente non ho mai visto Aiello, Avola o Santapaola. Lo dico perché li ho visti in foto sulla stampa, altrimenti non potrei escluderlo. E comunque non ho mai aiutato le cosche». Raffaele Lombardo dice la sua sui rapporti con la politica, l’inchiesta e le vicende che riguardano la moglie e il fratello nell’intervista che sarà pubblicata nel prossimo numero di ”S”, in edicola sabato 22 maggio.