Assassinato in via Placida l’avvocato Antonino Fazio

A commettere l’omicidio è stato il suocero, Giuseppe Signorino a causa di un dissidio familiare. Fazio aveva infatti un contenzioso con la moglie per l’affidamento dei figli. L’avvocato, 42 anni, è stato colpito in pieno volto da due colpi di fucile calibro 12 non appena sceso dall’automobile. Con la vittima c’era anche il figlio 13enne. Dopo l’omicidio il suocero, che aveva preso con sé il ragazzo, si è costituito presso la stazione dei Carabinieri di Misterbianco.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*