I familiari del ragazzo di origini messinesi rapito l’11 febbraio a Ciudad Ojeda non hanno ancora ricevuto richieste di riscatto.

Nonostante l’impegno della Farnesina e dei Carabinieri non ci sono ancora notizie del giovane Francesco Giunta. Il padre, originario di Gualtieri Sicaminò nei prossimi giorni partirà per il Venezuela per raccogliere maggiori informazioni sul suo rapimento. Il ventiduenne potrebbe restare vittima di difficoltà motorie a causa di un problema al sistema nervoso. Francesco necessita infatti della somministrazione di particolari farmaci.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*