Muore un ex dipendente Sacelit: aveva lavorato 33 anni nello stabilimento di San Filippo del Mela

La vittima è Antonino Cirino, 72 anni, per anni impiegato nella preparazione e produzione di miscele e di tubi in amianto-cemento per la società produttrice di lastre eternit a base di amianto. L’uomo, secondo la testimonianza dei colleghi, non era mai stato informato su quali rischi correva ed accusava disturbi respiratori ormai da anni. È morto per una malattia polmonare causata dalla prolungata esposizione all’amianto. Si tratta della 103sima vittima tra gli ex 220 dipendenti della Sacelit.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*