Emergenza rifiuti nei Comuni dell’Ato2, richiesto l’intervento della Regione

Isella Calì, della Cgil di Messina, si scaglia contro l’intenzione dell’azienda di sospendere il servizio e licenziare il personale. Ciò causerebbe una procedura di licenziamento illegittima, a secondo la CGIL, per 156 dipendenti oltre all’interruzione del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti. Anche il Prefetto Alecci è intervenuto sulla vicenda sia denunciando la gravità della situazione igienico sanitaria sia sollecitando un’azione della Regione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*