I 33 dipendenti della Teseos per i quali era previsto il licenziamento hanno ottenuto la cassa integrazione.

Grazie all’impegno dei sindacalisti di Cgil, Cisl e Uil, mercoledì si è chiusa la procedura di mobilità che riguardava i dipendenti della cooperativa ed avviata quella relativa agli ammortizzatori sociali in deroga. I sindacati hanno difeso gli operatori della cooperativa che si occupa della riabilitazione di persone in difficoltà. La Teseos fa parte della società di servizi riabilitativi dell’Azienda Sanitaria Provinciale 5. Martedì 9 febbraio si terrà un nuovo incontro, durante il quale si definiranno ulteriori elementi e criteri relativi alla cassa integrazione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*