La guardia di Finanza di Milazzo ha individuato un sistema di truffa legato ad una società nazionale di informartica

La frode si incentrava sull’imposta del valore aggiunto e sul commercio illecito di sofisticati hardware e software aziendali, un meccanismo che la polizia ha potuto scovare immettendosi in maniera inosservata sul mercato del commercio di Software. La polizia giudiziaria, con la collaborazione della Procura della Repubblica di Milano, ha scoperto numerosi soggetti coinvolti nella truffa, tra cui anche il rappresentante legale della società in questione. La truffa nei confronti dello Stato si aggira sulla cifra di dieci milioni di euro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*