Le polemiche seguono il Consiglio Comunale straordinario convocato per discutere di anti-racket, e funestato da numerose assenze

Il prefetto, il procuratore capo, le alte cariche di Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza, i deputati regionali e nazionali, e più circa un terzo degli stessi consiglieri comunali non hanno partecipato ai lavori della seduta per sostenere, come annunciato e ribadito dal sindaco Buzzanca, le vittime di episodi di racket. Il senatore Gianpiero D’Alia e gli onorevoli Enzo Garofalo ed Enzo Panarello hanno affermato di non aver ricevuto alcun invito da Palazzo Zanca, contrariamente a quanto detto da Pippo Previti, presidente del Consiglio Comunale. Presenti all’incontro, ne hanno affrontato i temi soprattutto i presidenti di Confindustria e Fai, Ivo Blandina e Pippo Scandurra, attaccando la politica, a loro dire vicina più agli istituti di credito che alle imprese.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*