Sono stati sequestrati beni dal valore di un milione di euro ad un esponente del clan di Mazzarrà Sant’Andrea.

Mercoledì pomeriggio, i Carabinieri di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno espropriato al trentaseienne Tindaro Calabrese un’aziendaa di allevamento di capi bovini, ovini e caprini, un’impresa per produzione di latte e prodotti caseari, un appartamento, una Smart ed una Fiat Punto. Gli accertamenti effettuati dei Carabinieri presso gli uffici competenti, ha fatto emergere l’incompatibilità della disponibilità patrimoniale di Calabrese con i redditi dichiarati. Attualmente, l’esponente del gruppo mafioso dei “mazzarroti” è sottoposto al regime detentivo speciale 41 bis.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*