La Fit Cisl di Messina è intervenuta sulla vicenda dei pagamenti degli stipendi dimezzati ai lavoratori della Gesenu.

Il segretario generale Enzo Testa, si è fatto portavoce dei dipendenti della società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Barcellona, a Milazzo e nei paesi limitrofi. Il dimezzamento degli stipendi è causato dal contenzioso fra la Gesenu e l’Ato Messina 2. La Fit Cisl ha chiesto un incontro immediato con il Prefetto per affrontare la questione. Inoltre Testa ha chiesto all’azienda se è realmente intenzionata a svolgere il servizio di raccolta rifiuti che le è stato affidato. Se la società non dovesse fare fede all’impegno preso dovrà mettere in campo le opportune strategie per garantire la continuità del servizio e il mantenimento dei posti di lavoro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*