Ancora polemiche post-alluvione

Il ministero dell’ambiente non ha disponibilità “pronta cassa” precisa il ministro Prestigiacomo a quanti chiedono chiarezza sull’utilizzo dei fondi ad esso destinati dalla Comunità Europea. I fondi comunitari di oltre un milione di euro non potranno essere utilizzati per fronteggiare l’emegenza nel messinese in quanto vincolati a progetti esecutivi riguardanti la messa in sicurezza delle aree a rischio idrogeologico dell’intero territorio nazionale. Intanto è ancora scontro tra maggioranza e opposizione sulla bocciatura dell’emendamento in cui veniva proposto lo stanziamento di 100 milioni di euro per le zone alluvionate. Alle accuse di aver tradito il proprio mandato rivolte alla maggioranza risponde la replica del senatore Nania che rigetta le polemiche sull’operato del centrodestra e definisce tentativi di strumentalizzazione le polemiche in corso. Richiesta nel frattempo dal senatore D’alia un’audizione urgente al sottosegretario Bertolaso per fare il punto sugli interventi compiuti e previsti a seguito del disastro del 1 ottobre.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*