Bocciato dall’Ars il documento di programmazione economica e finanziaria 2010-2013, Lombardo senza più maggioranza

Si è consumato lo strappo all’Assemblea Regionale Siciliana fra i lealisti del Pdl e il governatore Raffaele Lombardo. L’aula ha infatti dapprima bocciato un ordine del giorno presentato dall’Mpa a sostegno del Dpef, grazie ai voti contrari dell’Udc e del Pdl e successivamente approvato un documento presentato dal Partito Democratico che boccia la finanziaria economica. Mpa e Pdl Sicilia da soli non hanno la maggioranza all’Ars, la legislatura è a forte rischio, ma Lombardo ha dichiarato che andrà avanti per la sua strada, escludendo drasticamente l’ipotesi dimissioni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*