Dura reazione di Sinistra e Libertà contro la discarica di Pace

A pochi giorni dall’autorizzazione Ambientale Integrale concessa per la realizzazione della discarica emergenziale di Pace, i rappresentanti di Sinistra e Libertà Ialacqua, Ginatempo e Restifo intervengono criticando fortemente il decreto regionale che permette a MessinAmbiente di costruire a ridosso di un torrente. In una lettera indirizzata al Prefetto e al Sindaco di Messina, alla Protezione civile, al Genio civile, all’ATO3 e a Messinambiente i tre rappresentanti della protesta ribadiscono il grave rischio cui si va incontro alla luce di quanto peraltro già accaduto nella zona sud di Messina. Salvo cambi di rotta prenderanno il via entro il mese di novembre i lavori per la discarica che in un programma di 43 mesi dovrebbe smaltire circa 320 mila metri cubi di rifiuti pretrattati.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*