Il segretario generale della Filcams Cgil di Messina ha reso nota la critica situazione dei lavoratori dell’agenzia “Il Detective”

L’istituto di vigilanza, attivo dal 1975, sta attraversando un periodo di crisi a causa della lotta interna fra i soci che si contendono il controllo dell’azienda. A farne le spese sono soprattutto i 100 impiegati che inaspettatamente si sono ritrovati in una situazione di precariato. Sono già trenta i lavoratori in mobilità e diciasette quelli licenziati. Adesso si rischia che l’agenzia investigativa perda molti dei suoi appalti e che le agenzie subentranti non confermino il personale ed effettuino nuove assunzioni. Per il segretario generale Garufi, bisogna trovare un sistema per garantire il rispetto delle regole e la tutela dei posti di lavoro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*