30 lavoratori dell’istituto di vigilanza di Messina “Il Detective” sono in mobilitazione ed altri 17 sono stati licenziati.

L’importante azienda, nata nel 1975, a causa di una lotta tra soci per il controllo della attività, si trova in crisi. I dipendenti si sono dimezzati, passando dai 200 del 2008 ai 100 di quest’anno. Il segretario generale della Filcams Cgil di Messina, Carmelo Garufi, ha fatto notare come, anche questi cento lavoratori rischiano il licenziamento. L’Istituto “Il Detective” infatti rischia di perdere i due soli appalti che gli sono rimasti. Se le imprese subentranti non confermassero il personale dell’azienda uscente ed effettuassero nuove assunzioni, violando la norma che prevede il passaggio da un’impresa all’altra in caso di cambio appalto, le cento unità si ritroverebbero senza un posto di lavoro.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*