Altra giornata di protesta ai cantieri Palumbo

“E’ un licenziamento illegittimo la causa della tensione che si registra ai Cantieri Navali Palumbo da due giorni”. Il segretario provinciale della FIM Cisl di Messina, Antonino Alibrandi, spiega così lo stato d’agitazione e lo sciopero dei lavoratori dei cantieri “Alla base della protesta – aggiunge Alibrandi – il licenziamento di un lavoratore vittima di un infortunio sul lavoro e quindi convalescente comunicato allo stesso il 30 ottobre scorso, quando già era stata convocata una riunione per discutere delle problematiche generali del Cantiere dove da mesi si registra una tensione incomprensibile. La Palumbo, infatti, anche in un periodo di crisi dei mercati, è riuscita a mantenere invariati i carichi di lavoro e l’occupazione. Segnale che le commesse per il Cantiere procedono come previsto”. La Fim Cisl chiede, anche a seguito della protesta di questa mattina, che l’Azienda dia un segnale di serenità ai lavoratori già dalle prossime riunioni in programma.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*