Lavoratori e sindacati uniti nella protesta contro i tagli al sistema ferroviario programmati da Governo e dal gruppo FS

Doppia manifestazione di protesta da parte delle organizzazioni sindacali e dei ferrovieri messinesi: mentre Fit CISL, CISL, Orsa e Fast Ferrovie protestavano in Piazza Municipio, i segretari di Filt Cgil e UilTrasporti Foti e Lotronto hanno presentato al Prefetto un dossier riguardante le conseguenze sul trasporto e sull’economia dell’isola con il taglio dei treni a lunga percorrenza. In particolare Cgil e Uil, che hanno deciso di non incontrare Buzzanca al sit-in di protesta, hanno lamentato un eccessiva superficialità del sindaco messinese dichiarando: “il nostro sindaco oltre a promesse e telefonate amicali ai suoi colleghi di partito, non ha fatto molto”. Intanto allo sciopero di 24 ore dei ferrovieri siciliani si è registrato un’adesione di quasi il 90%.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*