In pessimo stato quasi tutti i depuratori della zona nebroidea

16 settembre 2009

I carabinieri della Compagnia di Patti, in collaborazione con l’Agenzia Regionale Protezione Ambiente di Messina, hanno effettuato, durante l’estate, dei controlli ai depuratori dei comuni della Costa Saracena. Preoccupanti i risultati emersi: soltanto il depuratore di Gliaca di Piraino, realizzato dal consorzio dei comuni di Piraino, Brolo e S.Angelo di Brolo, è risultato efficiente e funzionale. Non così invece per i depuratori di San Piero Patti, Gioiosa Marea e contrada Zappardino a Piraino, che versano in un pessimo stato. I carabinieri hanno informato la Procura della Repubblica di Patti, che ha aperto un’inchiesta.