La Cisl boccia la nuova proposta ferroviaria regionale

“Il Governo e Ferrovie dello Stato continuano a illudere Messina e la Sicilia sulla loro volontà di mantenere i servizi ferroviari nella regione, figuriamoci di migliorarli”, così Tonino Genovese, segretario generale della CISL di Messina, ed Enzo Testa, segretario provinciale della federazione sindacale di categoria. Per la regione Sicilia, dicono, sono necessari 120 milioni di euro, mentre lo Stato ne mette a disposizione 97: I restanti fondi, pena lo smantellamento della nuova metroferrovia Messina-Giampilieri e dei treni a lunga percorrenza, andranno richiesti dal sindaco al Governo Regionale nell’incontro del 18 settembre.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*